Incontri al caffè

Gli “Incontri al Caffè de La Versiliana” con i più grandi nomi della cultura italiana

Oltre 60 appuntamenti dal 1 di luglio a fine agosto con la partecipazione di grandi ospiti per il 40° anniversario del Festival: dagli scrittori più amati, alle personalità dello spettacolo più in vista, dalle grandi firme giornalistiche, agli chef stellati con il debutto sul palco delle webstar e degli influencer più seguiti dai giovanissimi: il Caffè de La Versiliana torna protagonista dell’estate italiana con i suoi celebri incontri nella pineta di Marina di Pietrasanta.

Una lente di ingrandimento sul mondo che cambia. Sarà questo il Caffè de La Versiliana edizione 2019 che dopo la rubrica “Chiavi di lettura: anteprime libri ” (1 – 8 luglio) (***), si inaugurerà ufficialmente martedì 9 luglio con Antonio Padellaro e Gennaro Sangiuliano primi ospiti del grande carosello di tematiche e personalità che sfileranno, si confronteranno e si racconteranno sul palco del Caffè reso celebre da Romano Battaglia.

Promossi dalla Fondazione Versiliana, sotto l’egida del Comune di Pietrasanta e Regione Toscana ed in collaborazione con Loft Produzioni, gli incontri al Caffè de La Versiliana si terranno ogni pomeriggio senza soluzione di continuità per i due interi mesi di luglio e agosto, elevando il Festival tra le rassegne culturali più lunghe e longeve d’Italia.

Per rilanciare l’autorevolezza del festival in occasione del suo 40° anniversario – spiega il presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti alla sua prima stagione alla guida della rassegna – abbiamo istituito una serie di collaborazioni prestigiose tra cui quella con Loft, ramo di produzioni televisive del gruppo Seif con cui abbiamo condiviso sia il cartellone degli spettacoli che degli incontri al Caffè e con la Regione Toscana che per la prima volta ci sostiene direttamente attraverso Toscana Promozione Turistica, collaborando anche direttamente all’organizzazione di alcune iniziative.”

Ho dato chiaro mandato – ha commentato il Sindaco di PietrasantaAlberto Stefano Giovannetti – al Presidente Benedetti di rigenerare il Festival con idee nuove, più coraggio, più sinergie con il mondo esterno perché il nostro obiettivo è una Fondazione autonoma che si sostiene con le sue gambe. Dopo un anno vedo questa svolta che non significa tranciare con il passato ma aver rispetto del tempo e di un luogo che ha scritto la storia culturale di questo paese e della Versilia. Ora ce una direzione da seguire’’

“Se c’è un evento estivo che parla di mare e di Toscana quello è proprio La Versiliana – ha commentato il direttore di Toscana Promozione Turistica, Francesco Palumbo – Un Festival il cui nome richiama alla mente figure emblematiche come Gabriele D’Annunzio che qui a Marina di Pietrasanta amava passeggiare in quella ‘macchia marina’ cantata in una delle sue più belle composizioni, La pioggia nel pineto, e che ancora oggi ospita la Villa che dà il nome a questo Festival che da 40 anni anima la costa toscana. Quella costa a cui Toscana Promozione Turistica ha dedicato un apposito progetto di promozione e valorizzazione che parte proprio dal rilancio e dal sostegno di quegli eventi che, come la Versiliana, fanno della nostra regione una terra non solo bella da vedere, ma anche bella da vivere.”

Dopo l’inaugurazione con Antonio Padellaro e il direttore del TG 2 Gennaro Sangiuliano che si confronteranno su passato presente e futuro del nostro paese, seguirà la “Lofter date” evento di particolare richiamo per i giovani con le webstar e gli Influencer Elisa Maio, Yuri Sterrore, in arte Gordon, e Vale Vedovatti e che si protrarrà fino a sera con il concerto di Gazzelle, Fulminacci e gli artisti più di tendenza del momento.

Tra gli ospiti che hanno già confermato la presenza figurano : Rossella Brescia, Antonio Manzini, Vittorio Cecchi Gori, Giuseppe Cruciani, Gianfranco Vissani, Sveva Casati Modignani, Stefano Massini, Dacia Maraini, Barbara Alberti, Frank Matano, Klaus Davi, Tomaso Montanari, Ivan Zazzaroni, Salvo Sottile, Arrigo Sacchi, Domenico Iannacone , Paolo Del Debbio, Ciro Vestita, Paolo Condò, Davide Oldani, Eva Cantarella, Giordano Bruno Guerri, con cui si parlerà di attualità, politica e spettacolo.

Tra gli eventi speciali, organizzati in collaborazione con Regione Toscana, si segnalano l’ evento “Toscana glamour: palcoscenico per matrimoni e eventi” con la partecipazione di Klaus Davi il 24 luglio, il cooking show a cura della Scuola di Cucina Tessieri, atelier delle arti culinarie in programma il 30 luglio, e un pomeriggio dedicato al Festival del Gelato (25 agosto). L’incontro al Caffè del 16 luglio sarà dedicato alla presentazione del libro in uscita per i 40 anni del Festival, Dalla Versilia alla Versiliana”, scritto a quattro mani da Lodovico Gierut e Marilena Cheli Tomei, mentre il 26 luglio sarà dedicato ad un’anteprima del Premio Nazionale di Poesia G. Carucci con i giurati e i finalisti del concorso promosso da Comune di Pietrasanta.

Alla conduzione degli incontri si alterneranno autorevoli firme del giornalismo italiano tra cui Antonio Padellaro, Alessandro Ferrucci, Luca Sommi, Silvia Truzzi, Silvia D’Onghia, Peter Gomez, Andrea Scanzi, David Perluigi e Nanni Delbecchie i dibattiti saranno moderati anche da David De Filippi, Fabrizio Diolaiuti e Claudio Sottili, storici e già apprezzati conduttori del Caffè de La Versiliana.

Gli incontri al Caffè de La Versiliana saranno trasmessi su NoiTV, mediapartner della Versiliana 2019

 

Gli incontri al Caffè

CaffedeLaVersilianaGli “Incontri al Caffè de La Versiliana” si tengono da 39 anni nella pineta di Marina di Pietrasanta cara a Gabriele D’Annunzio, in uno spazio nel quale si respira la storia, l’arte, e oggi anche l’attualità. Scrittori, politici, giornalisti, scienziati, accademici, donne e uomini dello spettacolo e della cultura, danno vita nei pomeriggi di luglio e agosto, davanti alla storica Villa, a dibattiti, happening e conferenze. Lo spunto è dato spesso da libri freschi di stampa, o da temi di stretta attualità. Negli anni, da occasione di dibattito sulle nuove uscite editoriali il Caffè si è trasformato in evento politico e culturale. Gli “incontri al Caffè” sono di fatto il più lungo e frequentato salotto estivo italiano.

 

Il rapporto col territorio

Il Caffè riparte, il sole scende sulla pineta e residenti e villeggianti cercano frescura e uno sguardo sul mondo dopo una giornata di mare. Pietrasanta e la Versilia, con le loro gallerie d’arte e le loro tradizioni storico-letterarie, musicali e gastronomiche, ambiscono a essere sempre di più il fulcro della vita politica e culturale estiva, non solo toscana. Palcoscenico nazionale, il “Caffè de La Versiliana” è sempre stato un grande palcoscenico legato anche al territorio, nel quale si ritrovano i gusti, i sapori, l’artigianato, la musica della Versilia, fino alla giornata conclusiva dedicata alle Contrade di Pietrasanta.

Storia di un Caffè

La grande storia nel retroscena. Gli “incontri al Caffè de La Versiliana” si tengono nella pineta 201008281031580cantata da Gabriele D’Annunzio. Il salotto estivo, lanciato da Romano Battaglia, romanziere e divulgatore televisivo della cultura letteraria, dipana il suo ricco calendario dall’8 luglio a fine agosto nella macchia che il Vate descrisse come “attraversata da larghi viali sòffici su cui si galoppa senza rumore, come in sogno”. Era il 1906. D’Annunzio, del quale si vociferava che risiedesse nella terra di Puccini per collaborare col Maestro, avrebbe rimpianto quella “vastissima villa tra il Forte de’ Marmi e Viareggio, circondata dalla magnifica pineta che laggiù si distende lungo la spiaggia… Un rifugio bello e sicuro, in una solitudine perfetta”. Uno spettacolo “dall’alba al tramonto, ne’ suoi aspetti mutevoli di bellezza, secondo le luci mutevoli delle ore, l’Alpe lunense / cerula d’ombre / bianca di cave / e l’immensa distesa delle acque marine fino alle isole lontane, ‘forme d’aria nell’aria’, di Capraia e di Gorgona”. Oggi tra quei pini, nello spazio del Caffè de “La Versiliana”, si respira l’arte ma anche l’attualità. Sul palco del “Caffè” sono passati ospiti illustri che hanno attraversato 40 anni di  storia italiana. Politici e scrittori. Molti anche gli stranieri. L’avvio degli incontri avvenne in coincidenza con la seconda edizione del festival, con l’obiettivo di riproporre la tradizione dei cenacoli culturali attivi e numerosi in tutta la Versilia fra gli anni ’30 e ’60. Al “Caffè Margherita” di Viareggio si ritrovavano personaggi come Giacomo Puccini e Lorenzo Viani. I “Caffè” di Forte dei Marmi erano frequentati dai maggiori letterati e artisti, da Soffici a Carrà, da Papini a Montale, da Ungaretti a Tobino. In Versiliana, inizialmente, il Caffè era proprio un “caffè” sorseggiato tra amici letterati nella frescura della pineta. Quei pochi tavolini sono diventati via via una vera e propria platea. Sul palco politici come Andreotti e Spadolini, giornalisti e scrittori come Enzo Biagi, Mario Soldati, Indro Montanelli, Piero Angela, attori come Vittorio Gassman, scienziati come Margherita Hack e Rita Levi Montalcini. Fino ai giorni nostri.