Caricamento Eventi

PUCCINI, LA PASSIONE TRA POESIA E DANZA con Giancarlo Giannini – Emox Balletto

PUCCINI, LA PASSIONE TRA POESIA E DANZA

di Emox Balletto

con Giancarlo Giannini

regia e coreografia di Beatrice Paoleschi

Aiuto regia Ilaria Cipriani

Musica di Giacomo Puccini

TRAVOLTI DA UN INSOLITO TALENTO

Un appuntamento affascinante e irrinunciabile quello del 14 agosto al  Festival della Versiliana.

La presenza straordinaria di un attore come Giancarlo Giannini con la sua magnifica voce, la danza dalla bellezza travolgente  di Emox Balletto, la musica immortale di Giacomo Puccini, la poesia e la prosa esuberante di Gabriele d’Annunzio e di  poeti che hanno cantato la bellezza, l’amore, la passione,  ci daranno  una serata di performances indimenticabili.

Ci sarà dunque un grande mattatore del cinema ma anche regista, doppiatore, sceneggiatore, narratore, show-man.

E’ decisamente una delle grandi icone italiane del cinema più note e apprezzate all’estero. Il grande Giancarlo Giannini, nella sua lunghissima e pluripremiata carriera, ha girato più di 110 film e decine di serie e film tv, ricoprendo qualsiasi ruolo ed esplorando tutte le emozioni dell’animo umano. Partendo dal sodalizio con l’eclettica Lina Wertmüller, l’attore ha poi lavorato con i più grandi registi del panorama cinematografico italiano e internazionale, collezionando 6 David di Donatello, 5 Nastri d’Argento, 5 Globi d’Oro e una nomination agli Oscar per la sua performance in “Pasqualino Settebellezze”.

Con lui una giovane Compagnia di danza della Toscana, diretta da Beatrice Paoleschi, ormai un ensemble di riferimento per il Festival Pucciniano, dove ha mandato in scena tutte le sue produzioni più importanti, lanciata verso successi sempre più convincenti, come la partecipazione all’imminente DAP Festival di Pietrasanta e all’International Italian Dance Award di New York a fine agosto.

Vincitrice di prestigiosi riconoscimenti come il Premio MAB,  Coreografa dell’anno 2016, invitata alla Biennale Danza a Venezia, Premio della Critica al Festival di Belgrado, Beatrice Paoleschi ha curato, insieme ad Ilaria Cipriani, anche la regia dello spettacolo che manda in scena le grandi passioni di Giacomo Puccini. La danza di Emox racconterà  delle donne, dei motori, dei luoghi a lui cari, della caccia, ma soprattutto delle sue creazioni immortali con la musica più amata, più conosciuta ed eseguita nel mondo insieme ai testi intriganti di D’Annunzio e di altri poeti, interpretati da una grande voce, che coinvolgeranno il pubblico fino all’entusiasmo.

GIANCARLO GIANNINI

Giancarlo Giannini è un attore, doppiatore e regista italiano.

In carriera ha interpretato un’ampia gamma di personaggi, spesso diversissimi tra loro: dall’operaio proletario al boss mafioso, dal protagonista di film della commedia all’italiana a quello di pellicole di impronta più drammatica, utilizzando con disinvoltura anche numerosissimi dialetti, sia meridionali sia settentrionali.

Specialmente agli inizi della sua carriera, è stato molto attivo anche in televisione, come attore brillante, cantante e ballerino.

È stato candidato al premio Oscar come miglior attore nel 1977 per la sua interpretazione in Pasqualino Settebellezze di Lina Wertmüller.

Nel 2009 Giannini ha ricevuto una stella sulla Italian Walk of Fame di Toronto, Canada.

Gli inizi

Si trasferisce con la famiglia a Napoli nel 1952; qui si diploma come perito elettronico, dopo la maturità, si trasferisce a Roma, dove studia recitazione all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico.

A Roma esordisce a teatro a soli 18 anni con In memoria di una signora amica di Giuseppe Patroni Griffi, accanto a Lilla Brignone. Successivamente il regista Beppe Menegatti gli affida la parte del folletto Puck in Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare. È proprio il teatro a regalargli i primi successi, soprattutto grazie al Romeo e Giuliettadi Franco Zeffirelli, che entusiasma addirittura il pubblico raffinato dell’Old Vic di Londra, e con La lupa, sempre sotto la direzione di Zeffirelli, accanto ad Anna Magnani.

L’esordio al cinema

Esordisce nel cinema nel 1965 con una parte in Fango sulla metropoli di Gino Mangini. In quello stesso anno, dopo aver interpretato Libido, raggiunge la popolarità nel ruolo di protagonista dello sceneggiato televisivo David Copperfield (1965), adattamento del romanzo omonimo di Charles Dickens firmato da Anton Giulio Majano che lo dirigerà ancora qualche anno più tardi in E le stelle stanno a guardare (1971).

Fondamentale in quel periodo è anche l’incontro con la regista italiana Lina Wertmüller, con la quale in futuro lavorerà più volte, che nel 1967 gli offre il suo primo ruolo da protagonista nel musicarello Non stuzzicate la zanzara, al fianco di Rita Pavone, ma non riesce a imporsi fino al 1970, anno in cui interpreta Dramma della gelosia – Tutti i particolari in cronaca di Ettore Scola, nel quale comincia a tratteggiare la figura del “sottoproletario” che metterà a punto felicemente in pellicole successive.

La collaborazione con Lina Wertmüller

Dopo altre prove di notevole interesse (è protagonista nel 1971 del thriller La tarantola dal ventre nero di Paolo Cavara e nel 1972 eccelle accanto ad Alain Delon in La prima notte di quiete di Valerio Zurlini), proprio dalla collaborazione con la Wertmüller nascono alcuni dei più celebri personaggi interpretati da Giannini, grotteschi e ironici: Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972), Tunin in Film d’amore e d’anarchia, ovvero stamattina alle 10 in Via dei Fiori nella nota casa di tolleranza (1973), il marinaio Gennarino Carunchio in Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto (1974) (tutti questi interpretati insieme con Mariangela Melato) e Pasqualino Settebellezze (1975).

Questi ruoli gli portano il successo nazionale e internazionale e gli fanno guadagnare diversi riconoscimenti: riceve un Nastro d’Argento come miglior attore nel 1973 per Mimì metallurgico ferito nell’onore, il premio come miglior attore al Festival di Cannes del 1973 per Film d’amore e d’anarchia) e una nomination all’Oscar come miglior attore protagonistanel 1977 per Pasqualino Settebellezze.

I lavori in Italia

Nel corso della sua lunga carriera, Giannini ha lavorato con molti dei migliori registi del panorama italiano; tra questi figurano Luchino Visconti (L’innocente, 1976), Sergio Corbucci(Il bestione, 1974; Bello mio, bellezza mia, 1982), Mario Monicelli (Viaggio con Anita, 1979; I Picari, 1988; Il male oscuro, 1990), Dino Risi (Sessomatto, 1973 e per la televisioneVita coi figli, 1990), Alberto Lattuada (Sono stato io!, 1973), Nanni Loy (Mi manda Picone, 1984, David di Donatello come miglior attore protagonista), Tinto Brass (Snack Bar Budapest, 1988), Franco Brusati (Lo zio indegno, 1989).

Tra gli altri numerosi film da lui interpretati si ricordano I divertimenti della vita privata (1990) di Cristina Comencini, Giovanni Falcone (1993) di Giuseppe Ferrara e il dittico di Claudio Fragasso Palermo Milano solo andata (1995) e Milano-Palermo: il ritorno (2007): tra questi due titoli meritano di essere inoltre segnalati Celluloide di Carlo Lizzani (1996, altro David di Donatello come migliore attore protagonista), La stanza dello scirocco di Maurizio Sciarra (1998, Nastro d’argento come miglior attore protagonista), La cena di Ettore Scola (1998, altro Nastro d’argento, condiviso con tutto il cast artistico maschile), Una lunga lunga lunga notte d’amore (2001) di Luciano Emmer, Ti voglio bene Eugenio diFrancisco Josè Fernandez (2002, altro David di Donatello come migliore attore protagonista) e, nel 2003, Per sempre di Alessandro di Robilant, Piazza delle cinque lune di Renzo Martinelli, L’acqua… il fuoco di Luciano Emmer e Il cuore altrove di Pupi Avati.

Nel 1987 debutta nella regia con Ternosecco, seguito da The Gambler who wouldn’t die attualmente in produzione.

I lavori all’estero

Dopo aver lavorato con Rainer Werner Fassbinder in Lili Marleen (1980), seguirono numerose apparizioni anche nel cinema statunitense, tra cui l’episodio La vita senza Zoe diretto da Francis Ford Coppola in New York Stories (1989), Il profumo del mosto selvatico (1995) di Alfonso Arau, Hannibal di Ridley Scott (2001, Nastro d’Argento come miglior attore non protagonista), Man on fire (2004) di Tony Scott e i film della saga di James Bond Casino Royale (2006) di Martin Campbell e Quantum of Solace (2008) di Marc Forster, in cui ha vestito i panni dell’agente segreto René Mathis.

Il doppiaggio

Giannini ha doppiato numerosi celebri attori stranieri, tra i quali Al Pacino (voce ufficiale dal 1995; in precedenza si alternava con Ferruccio Amendola),

È stato il doppiatore prescelto di alcuni dei più grandi registi internazionali per i quali ha doppiato l’attore protagonista, da ricordare Michelangelo Antonioni per cui ha doppiato David Hemmings in Blow-Up, Mark Frechette in Zabriskie Point e Jack Nicholson in Professione Reporter. Franco Zeffirelli per cui ha doppiato Leonard Whiting in Romeo e Giulietta,Graham Faulkner in Fratello sole sorella luna e Mel Gibson in Amleto. Stanley Kubrick per cui ha doppiato Ryan O’Neal in Barry Lyndon e Jack Nicholson in Shining il quale si complimentò con lui per il doppiaggio magistralmente eseguito. Giannini ha doppiato Nicholson anche nel ruolo di Joker nel film Batman di Tim Burton.

E poi , Michael Douglas, Gérard Depardieu, Jeremy Irons, Dustin Hoffman (nel Maratoneta), Ian McKellen (inRiccardo III). Molto celebre anche la sua interpretazione, nel 2002, nel film Papa Giovanni – Ioannes XXIIIdi Giorgio Capitani, nel quale presta la sua voce a un altro grande personaggio del cinema: Edward Asner, che interpreta il Pontefice in età avanzata.

Sul canale “Fox Crime” di Sky la trasmissione Racconti Neri Giannini racconta le storie del terrore dei più grandi scrittori come per esempio Edgar Allan Poe.

Nel 2004 dà la voce alla “Ragione” nel tour “Cattura il meglio” di Renato Zero.

Nel 2012 dà la voce al personaggio Raul Menendez nel videogame Call of Duty: Black Ops II.

Le invenzioni

Giannini si diletta anche come inventore, con notevoli risultati, frutto anche probabilmente della passione giovanile per l’elettronica. Una delle sue opere è, per esempio, il giubbotto pieno di gadget indossato da Robin Williams nel film del 1992 Toys – Giocattoli di Barry Levinson.

Regista

Televisione

  • Io non dimentico (2008) (TV)

  • Il sangue e la rosa (2008) – miniserie TV

  • So che ritornerai (2009) – film TV

  • Il generale Dalla Chiesa – mini serie TV

  • Prima della Felicità (2010) TV Movie

  • Un angelo all’inferno (2013) TV Movie

  • Romanzo Famigliare (2017) miniserie Tv

Riconoscimenti

Premi cinematografici

Onorificenze

Grande ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana28 maggio 2003

 

BEATRICE  PAOLESCHI  ED  EMOX BALLETTO

BEATRICE PAOLESCHI è nata a Viareggio, ha studiato presso il Centro Studi Danza di Firenze di Cristina Bozzolini e Lilia Bertelli, sia danza classica che contemporanea con i Maestri più prestigiosi.

Ha danzato come solista nei più importanti teatri in Italia e all’estero con compagnie quali:

Balletto di Toscana

Balletto Italiano con Carla Fracci

Compagnia di Micha Van Hoeke

Opus Ballet

Florence Dance Company

Miosotis Dans Group

Si dedica alla creazione coreografica e dal 2008 contribuisce alla realizzazione di spettacoli di altisssimo livello, in collaborazione con l’Accademia Teatrale di Firenze, diretta da Pietro Bartolini, quali “Bacco in Toscana”, “Peer Gynt”, “Maria Stuarda” e “Faust” rappresentati in teatri come quello della Pergola, Teatro Puccini, Teatro di Rifredi  a Firenze, al Festival Segni Barocchi di Foligno e al Teatro Na Strastnom di Mosca.

EMOX BALLETTO

Nel Dicembre 2010:  Beatrice Paoleschi crea la Compagnia Emox Balletto

2011

Vincitrice Beads & Co. Dance Award a Danzainfiera

Vincitrice rassegna Coreografia Emergente ATER Balletto

Invitata Giornata Internazionale Danza Teatro Carcano Milano

“L’Albero” Santuario Madonna del Sasso Firenze

“Trappole e Gabbie” Teatro Le Laudi Firenze

Festival d’Europa Teatro Pergola Firenze

Vincitrice 15° Festival Coreografico Belgrado

“Maria Stuarda” rassegna compagnie emergenti a Bolzano Danza

“Maria Stuarda” a Leccestate

“Maria Stuarda” Teatro della Cittadella a Viareggio

“Maria Stuarda” per le scuole Teatro Comunale Jenco di Viareggio

2012

Vincitrice Rassegna coreografia italiana ATER Balletto

Vincitrice 16° Festival Coreografico Belgrado

Invitata alla rassegna della Biennale Danza di Venezia

“Maria Stuarda” Teatro Vivaldi di Jesolo

“Maria Stuarda” Teatro Romano Estate Fiesolana

“Maria Stuarda” Teatro Festival Pucciniano Torre del Lago

Invitata Rassegna Corpi Narranti Teatro Ai Colli Padova

2013

Vincitrice Short Time a Danzainfiera (Realizzazione coreografia per Maggiodanza)

Vincitrice Metro Talent a Danzainfiera (Invito al Premio MAB a Milano)

Vincitrice Premio MAB (Finanziamento per una nuova produzione)

Debutto di “Achille e Pentesilea” Festival Lunatica di Massa Carrara

“Achille e Pentesilea” al Festival Pucciniano di Torre del Lago

Vincitrice di Pisaintilt presso Teatro Verdi di Pisa

2014

“Maria Stuarda” Teatro Excelsior di Reggello

“Achille e Pentesilea” Teatro Romano Estate Fiesolana

“Achille e Pentesilea” Parco del Mare di Martano, Lecce (Standing Ovation)

Invito al Festival Internazionale della Danza di Salerno

“Achille e Pentesilea” al Cantiere Florida di Firenze

2015

“Eros e Thanatos” Teatro Manzoni Milano

Estratti dalle produzioni al Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana

“Maria Stuarda” due repliche Teatro di Pisa Teatro Sant’Andrea tutto esaurito (Con richiesta Bis).

Vincitrice “Percorsi Coreografici Città di Cascina” .

“Achille e Pentesilea” all’ Arena del Mare di Sestri Levante

Invitata al Gran Gala  Stelle in Danza a Loano Danza Festival (Premio di Coreografa dell’Anno).

“Harmonia” balletti, poesia e musica dal vivo. Teatro Verdi di Vicopisano (Richiesta Bis).

2016

“Harmonia, balletti, poesia e musica dal vivo. Teatro Excelsior di Reggello.

“Emox Pas de deux” Piazza del Duomo Pietrasanta per il Premio di Poesia G. Carducci

“Harmonia, balletti, poesia e musica dal vivo. Festival della Certosa di Calci.

“Giacomo Puccini, oltre la Passione” . Prima. Festival Pucciniano di Torre del Lago                               

(Sold out e standing ovation)

17 dicembre: “Maria Stuarda”, danza e prosa. Teatro del Giglio. Lucca.

2017

Replica: “Giacomo Puccini, oltre la Passione” Teatro Odeon Ponsacco (PI)

“Mia Amatissima Terra” Città del Teatro e della Cultura di Cascina (PI)

“NU:DA Nuova Danza, dittico di Danza al Teatro l’Affratellamento di Firenze

“Serata di Danza” presso Teatro Fonte Mazzola per il Festival 11 Lune a Peccioli (PI)

Anteprima alcuni Pas de deux dalla nuova produzione “Danse d’Amour” alla Cerimonia di Premiazione del Premio Carducci di poesia in piazza del Duomo a Pietrasanta (LU)

“Danse d’Amour” Omaggio alla Francia. Prima Festival Pucciniano di Torre del Lago (tutto esaurito).

Inserita nel cartellone della Citta’ del Teatro di Cascina, il 29 settembre 2017 va in scena una nuova edizione di “Maria Stuarda – Le Due Regine” con la musica originale del compositore fiorentino Stefano Burbi.

2018

Rassegna di danza presso Teatro CDP di Grassina (FI)

Firenze, 20 aprile 2018

“Stasera mi piacerebbe vedere uno spettacolo bellissimo
Qualcosa senza effetti speciali
Una roba tipo Compagnia del Carretto, Emox Balletto, Paolini. Qualcosa per far funzionare il cervello in altra direzione, per provare qualcosa che non ti venga sparata da fuori ma che conservi tu dentro.
Niente roba concettuale da artisti re(de)pressi, ma dove vedi idee, forme, sudore, bellezza.”

Pietro Contorno

agosto 14 2018

Dettagli

Data: agosto 14
Ora: 21:30 - 23:00
Costo: in attesa
Evento Categories:
Evento Tags:

Luogo

Teatro grande – La Versiliana

Viale Morin n. 16
Marina di Pietrasanta, Lucca 55045 Italia

+ Google Maps

Telefono:

0584265757

Dettaglio prezzo biglietti

Pin It on Pinterest

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi